TASSE, IL DISSESTO È FINITO

Giusto e necessario, poi, per i cittadini rivedere la tassazione comunale. Se, infatti, una tassazione al massimo può essere comprensibile e tollerabile in periodo di dissesto, tale condizione, essendo ormai usciti da tempo dal dissesto, non può essere più accettata! È assolutamente iniquo per i cittadini continuare a pagare il massimo, o quasi, dei tributi locali e delle gabelle varie previste su molti adempimenti amministrativi. Inoltre, ciò è anche controproducente nei confronti dell’Amministrazione in quanto potrebbe indurre a perseguire finalità di evasione tese ad “aggirare l’ostacolo” e quindi non versare totalmente le somme dovute.

VAI AL PROGRAMMA
Torna su