IL SOCIALE, UN DOVERE

“Una città e la sua amministrazione hanno il dovere di stare accanto ai cittadini più fragili, più deboli e in difficoltà. Il sociale è un tema centrale del programma, e per questo la relativa delega è l’unica che resterà nelle mani del Sindaco, qualora eletto. Di grande rilievo è il ruolo svolto dalle varie associazioni cittadine riconosciute, ma è ormai improcrastinabile per loro un sostegno concreto, deciso e continuo nel tempo, affinché venga garantita la giusta assistenza alle persone che soffrono. È necessaria, allo stesso modo, una rimodulazione dell’Azienda Speciale, perché vengano migliorati e ampliati i servizi offerti ai cittadini. Miglioramento che passa anche attraverso un confronto continuo con chi usufruisce del servizio, per cercare di risolvere al più presto le criticità, ma anche per individuare nuovi percorsi al fine di soddisfare le esigenze dei più bisognosi. Altro punto centrale è l’emergenza abitativa, e attraverso l’Ater è possibile la costruzione di 100 alloggi popolari a Borgo Hermada, in un terreno di proprietà comunale, per le famiglie che aspettano da troppo tempo. Fondamentale poi il ripristino della Casa di Riposo per Anziani Curzio Salvini, e l’istituzione di servizi a supporto degli anziani. Un altro obiettivo sarà poi quello di adibire un tratto di spiaggia completamente attrezzata per portatori di handicap, affidando la gestione a un’associazione per disabili o all’azienda speciale, con la possibilità di consentire la discesa a mare di persone in carrozzina in modo libero, facile e autonomo”.

VAI AL PROGRAMMA
Torna su